Il Dottorato di Ricerca in Studi storici

Dal 2013 le università di Firenze e Siena, forti di diverse esperienze d’eccellenza nella formazione alla ricerca in discipline storiche maturata in precedenti scuole di dottorato, hanno scelto di dar vita al progetto di un dottorato comune grazie ai legami scientifici che da sempre uniscono sul piano della ricerca le due sedi.

Esso intende coordinare le competenze e gli ambiti di ricerca sviluppati nelle due università toscane, valorizzandone la tradizione di studi in discipline storiche e incrementare, nei dottorandi tra i docenti, le occasioni di dialogo e dibattito scientifico ed un positivo intreccio tra metodologie specifiche e prospettive di indagine differenti.

Il Corso di Dottorato in Studi Storici si propone dunque come punto di riferimento in ambito nazionale e internazionale per la formazione di giovani storici .

Nel suo progetto formativo il corso di dottorato spazia dalla storia dell’Oriente antico fino alla contemporaneità e offre la possibilità di confrontarsi con temi di ampio respiro che indagano i processi di trasformazione economica, sociale, politica, religiosa e culturale delle civiltà del passato e del presente. La presenza di discipline dedite all’analisi delle fonti e delle trasformazioni del territorio arricchiscono un percorso che ogni curriculum declina in modi specifici.

  • Storia e civiltà del Mondo Antico e del Vicino Oriente insiste su una concezione unitaria del mondo antico e ne persegue l’analisi attraverso metodologie interdisciplinari.
  • Storia medievale offre percorsi di ricerca in grado di affrontare, attraverso documentazione originale e inedita, i principali temi del millennio medievale.
  • Storia moderna promuove ricerche originali sulla storia dei secoli XVI-XIX, con attenzione alle tematiche transnazionali e transculturali e alle implicazioni della storia europea con quella del mondo extraeuropeo.
  • Storia contemporanea prepara a competenze pluridisciplinari, con particolare attenzione alla dimensione metodologica e storiografica, e al confronto con i contesti di svolgimento dei fenomeni dell’età contemporanea.
  • Scienze del libro, istituzioni e archivi orienta allo studio della storia della cultura scritta, dei sistemi di produzione e conservazione del libro, nonché dei complessi documentari dall’età tardo antica a quella contemporanea.